Ultima modifica: 3 dicembre 2018
Istituto Comprensivo 5 "A. Maiuri" > ORIENTAMENTO IN USCITA

ORIENTAMENTO IN USCITA

orientamento

“Il filo di Arianna”

PROGETTO CONTINUITA’ ED ORIENTAMENTO

l progetto continuità “Il filo di Arianna” nasce dalla necessità di far incontrare i tre ordini di scuola presenti nel plesso D’Annunzio  lavorando in continuità e progettando curricoli verticali da realizzare in maniera laboratoriale.  In particolare il progetto si pone come raccordo pedagogico, curriculare ed organizzativo fra i tre segmenti, proponendo attività ed incontri durante tutto il corso dell’anno scolastico, al fine di costruire “un filo conduttore” utile ad alunni e genitori per orientarsi nel passaggio tra i diversi ordini di scuola.

Come chiariscono le indicazioni ministeriali, infatti, la Scuola:

  • Garantisce il diritto allo studio a tutti.
  • Accoglie le diversità.
  • Promuove la motivazione ad apprendere.
  • Favorisce la costruzione di una positiva storia scolastica
  • Attiva procedure e strumenti condivisi dai tre ordini di scuola (Infanzia, Primaria, Secondaria di primo grado) finalizzati a realizzare la continuità educativa e didattica ed i processi di orientamento.

 

Il nostro istituto mira anche a favorire un sereno passaggio dei propri alunni alla scuola secondaria di secondo grado. Nell’orientarli ad una scelta consapevole esso si propone di svolgere un ruolo chiave dalla doppia valenza, informativa e formativa. L’attività di orientamento che si prefigge, infatti, non si limita a scelte di tipo scolastico e/o professionale, ma si pone come orientamento alla vita, inteso come percorso formativo continuo che inizia proprio dalla capacità di scegliere, conoscendo la realtà e se stessi. Orientare non significa aiutare a fare la “scelta perfetta”, ma offrire l’opportunità di “imparare a scegliere” attraverso la conoscenza di sè, l’analisi delle proprie capacità, la valutazione dei propri limiti. In questa ottica fondamentale risulta il processo formativo che si attua durante tutto il ciclo scolastico di primo grado, cui si affianca, al terzo anno, l’attività di conoscenza e riflessione relativa all’offerta formativa degli istituti superiori.

Finalità generali

  • Conoscere le potenzialità, le esperienze pregresse e le realtà di provenienza degli alunni
  • Sostenere la motivazione all’apprendimento, rilevare bisogni e desideri, promuovere atteggiamenti positivi di reciprocità ed apertura al cambiamento
  • Conoscere e condividere gli aspetti formativi di ciascun ordine scolastico
  • Favorire la continuità del processo educativo tra scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado per mettere gli alunni nelle condizioni ideali di iniziare con serenità la futura esperienza scolastica
  • Promuovere e sviluppare negli insegnanti la capacità di lavorare insieme su obiettivi comuni

 

Obiettivi che si intendono perseguire:

Favorire lo sviluppo di un percorso organico tra i diversi ordini scolastici promuovendo un curriculo verticale e migliorando la continuità verticale tra i diversi livelli e ordini di scuola e tra i docenti e le diverse funzioni strumentali  per promuovere percorsi comuni.

Mantenere lo scambio di informazioni relative agli alunni degli anni ponte per favorirne l’uscita/entrata ai diversi livelli di scuola con particolare riferimento a coloro che sono in condizioni di svantaggio e/o appartengono a differenti culture e lingue.

Favorire informazione continua, precisa, aggiornata creando un’area orientamento, sul sito della scuola, per facilitare la scelta della scuola secondaria di secondo grado e l’ingresso degli studenti degli anni ponte nelle scuole di livello superiore.

Favorire momenti di incontro/confronto tra i genitori degli alunni in uscita dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria e i docenti.

Favorire momenti di incontro/confronto tra i genitori degli alunni in uscita dalla scuola primaria e i docenti delle scuole secondarie di primo grado.

Combattere la dispersione scolastica e l’insuccesso formativo orientando gli alunni delle classi terze alla scelta consapevole della scuola secondaria di secondo grado.

 

 

Destinatari del progetto

Gli alunni degli anni ponte infanzia/primaria/secondaria di primo grado, i genitori, i docenti.

 

Finalità e le metodologie utilizzate.

Promuovere percorsi laboratoriali tra gli anni ponte del primo ciclo di istruzione per migliorare la continuità verticale e la collaborazione tra i docenti.

Coordinare e condividere momenti di confronto e di programmazione delle attività orientamento in commissioni formate da un docente referente per livello di scuola dell’istituto comprensivo.

Indicazioni commissioni: Commissione continuità formata da un docente referente di ciascun ordine scolastico per ogni plesso dell’ Istituto per programmare attività orientative, mantenere e condividere lo scambio di informazioni con i colleghi dello stesso livello di scuola, la progettazione e la diffusione di attività e percorsi da realizzare in continuità con: infanzia- gestione di incontri di presentazione bambini dei cinque anni in uscita ecc. tra educatori/docenti, docenti/genitori .

Programmazione attività per l’accoglienza dei bambini in entrata ( tre anni, classi prime della Primaria e prime della Secondaria di I grado) piccoli e relazioni con le educatrici, programmazione open day scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado.

Incontri di presentazione degli alunni anni-ponte dei tre ordini scolastici, verifica andamento alunni tra docenti/ docenti, genitori/docenti.

Coordinare “Le medie si presentano”, incontri di informazione e confronto con i genitori degli alunni in uscita dalla scuola primaria sulla organizzazione didattica, curriculare, sulle iscrizioni, l’offerta formativa ecc. della scuola secondaria di primo grado da tenersi, presumibilmente, nei mesi di Gennaio e/o Febbraio. Vi partecipano la dirigente, i suoi collaboratori, i fiduciari della scuola secondaria, la funzione strumentale ed è auspicabile la presenza di almeno un docente di scuola secondaria di I grado.

Coordinare incontri di verifica dell’andamento classi prime della scuola secondaria di primo grado, da svolgersi dopo la consegna delle schede di valutazione e/o gli scrutini, in un unico incontro. Vi partecipano i docenti di lettere, matematica e sostegno per le classi con alunni certificati e i docenti delle ex classi quinte della scuola primaria       ( feedback interno  da coordinarsi con le funzioni strumentali per la Valutazione e il gruppo di lavoro sull’ Autovalutazione).

Prendersi cura del monitoraggio dei risultati scolastici ottenuti dagli alunni usciti dal primo ciclo di istruzione a discrezione delle scuole secondarie di secondo grado ( feed back esterno  da coordinarsi con le f.fs.s sulla Valutazione e il gruppo di lavoro sull’ Autovalutazione.   dall’ a.s. 2019-2020 ).

Realizzare  presso il nostro Istituto un evento chiamato “Vetrina delle Scuole” durante  il quale i docenti dei diversi indirizzi delle scuole del secondo ciclo presentano ai genitori e agli alunni gli indirizzi di studio del proprio istituto, le possibilità future che esso offre, l’offerta formativa. La data di “Vetrina delle Scuole” sarà comunicata agli studenti con circolare della dirigenza e con ricevuta di presa visione firmata dai genitori. E’ inoltre pubblicizzata sul sito della scuola e accompagnata da inviti via email a tutte le scuole secondarie di II grado del territorio interessate a partecipare all’evento .

Creare, con l’aiuto dell’ Animatore Digitale,sul sito della scuola, un’ apposita sezione “Orientamento” , da mantenere sempre aggiornata, su cui vengano pubblicate tutte le informazioni utili a studenti e genitori relative alle date di apertura delle scuole secondarie di II grado, open days, links informativi ecc.

Mantenere rapporti di collaborazione e di diffusione delle informazioni, soprattutto attraverso la posta elettronica, con i coordinatori delle classi terze che, insieme al consiglio di classe, avranno cura di orientare, informare i loro alunni su orari, date degli open day delle scuole del secondo ciclo e somministrare  un  questionario di monitoraggio sull’orientamento in uscita. Esso sarà utile, insieme alle valutazioni dei docenti, a definire il consiglio orientativo che sarà compilato, al termine dell’anno scolastico, dal consiglio di classe.

Favorire collaborazioni con le scuole secondarie di secondo grado presenti sul territorio per programmare percorsi laboratoriali comuni adatti a tutti gli studenti e volti a ostacolare la demotivazione e l’insuccesso formativo e a valorizzare le eccellenze. I percorsi sono da concordare con i docenti dei diversi indirizzi delle scuole secondarie di secondo grado e da realizzare con gli studenti del terzo anno di scuola media. Si prevede comunque di attivare percorsi in collaborazione . Durata Arco temporale di attuazione del progetto. Anno scolastico 2018/2019

 

 Risorse umane

Sono coinvolti  tutti gli insegnanti degli anni ponte dell’ istituto, i responsabili di plesso, le funzioni strumentali per la Continuità e l’Orientamento, le funzioni strumentali per la Valutazione,  f.s per la Disabilità , l’ Animatore Digitale, il personale ATA (collaboratori scolastici e personale di segreteria), i genitori, i docenti-referenti delle commissioni di lavoro.

 

 Beni e servizi

Le attività si svolgeranno nei rispettivi plessi di appartenenza alternativamente e secondo le esigenze organizzative della scuola.

 

Obiettivi

 

  • Progetto “Open Day” nei plessi rivolto ad alunni e genitori di scuola dell’infanzia (ultimo anno) e primaria (classi quinte) per porre la giusta attenzione alle loro richieste e informarli sulle modalità di passaggio-continuità tra gli ordini di scuola.

 

 

  • Progetto “ScuolAttiva”, rivolto agli alunni di scuola dell’infanzia (terzo anno), primaria (classi prime e quinte) e secondaria di I grado (classi prime e seconde) per consentire la realizzazione di “attività ponte” tra i diversi ordini di scuola che consentano agli alunni di sperimentare la cooperazione di compagni e docenti della loro scuola futura.

 

  • Progetto “Scuola in rete”, creare sul sito della scuola una sezione “Orientamento” dove sia esposta la normativa in merito, il progetto d’istituto, la modulistica  prevista per le comunicazioni interne tra i vari ordini scolastici, le indicazioni per le iscrizioni all’ordine scolastico successivo, i link delle degli istituti superiori del territorio.

 

  • La “Vetrina delle scuole”.Le scuole secondarie del territorio si presentano.

 

Ercolano                                                                         La funzione strumentale

Area 2.  Continuità ed Orientamento

Magnano Claudia